giovedì 18 dicembre 2014

Le riforme

UN PARTITO PROGRESSISTA ED EUROPEISTA NON TEME LE RIFORME

E' stata un'assemblea propositiva, ricca di contenuti e di confronti aperti, anche aspri, che ci ha fornito numerosi stimoli e spunti per le sfide – cruciali – che ci attendono nelle prossime settimane.
Sintetizzo e comprimo alcuni concetti in una frase: il Pd è una forza progressista e di sinistra che non può avere paura di realizzare le riforme, di cambiare, perché solo con i fatti e la buona politica possiamo combattere i populismi e ridare credibilità e onestà alla politica stessa.
Non è solo una mia opinione, ma credo sia una lettura onesta e ragionevole della realtà. Parto proprio dalle parole pronunciate dal premier e segretario nazionale Matteo Renzi in assemblea, e dico che il Pd  non può temere il cambiamento, non può bloccarsi di fronte alle riforme, per troppo tempo rincorse, ma mai veramente concretizzate fino in fondo, anche dallo stesso centrosinistra.
Ripartiamo proprio dall’esperienza dell’Ulivo. Attingiamo con intelligenza da quel disegno riformatore e facciamo ciò che i cittadini di questo Paese hanno chiesto alla politica per decenni e che non siamo riusciti però a concretizzare fino ad ora: riformiamo l’Italia, rendiamola più moderna, più efficiente, più credibile e, soprattutto, più giusta. Perché è anche e soprattutto creando sviluppo, favorendo l’occupazione dei giovani, facilitando il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione, riducendo e rendendo certi i tempi della giustizia – solo alcuni tra gli obiettivi di questo Governo - che si rende la nostra società più equa.
E’ solo così che possiamo dare risposte concrete ai nostri concittadini, allontanando lo spettro degli estremismi e dei populismi, che trovano terreno fertile nelle falle e nelle sabbie mobili che a volte l'organizzazione del sistema democratico crea. Com’è evidente a tutti, la bolla “Grillo” si è già notevolmente sgonfiata, ed è prioritariamente merito del Partito democratico  e delle azioni di questo Governo.
Ora non dobbiamo fermarci, anzi, dobbiamo procedere velocemente e dare maggiore impulso al percorso riformatore, per dimostrare che siamo all’altezza delle sfide della contemporaneità, in primis a noi stessi.
E poi anche all’Europa e soprattutto PER l'Europa, per la nostra idea di casa comune europea. Europa che adesso, dopo lo straordinario successo elettorale del Pd alle elezioni europee, e con il semestre italiano alla guida dell’Ue, deve cambiare passo: meno austerità, più crescita; meno vincoli, più investimenti; finalmente una Europa comune dei diritti e dei cittadini europei. Ecco, è questo il contributo forte dell’Italia al governo europeo in questi mesi. Ricordiamoci che Italia ed Europa procedono su binari paralleli: l’Ue ha bisogno di Italia e l’Italia ha bisogno di Ue.
A questo proposito, sono felice di aver sentito finalmente parlare, sempre domenica in assemblea, in tanti interventi di Europa, spesso considerata, a sproposito, una parola dal sapore troppo lontano, ma invece vicina, vicinissima, al nostro tempo e alle nostre sfide. Anche questo finalmente un piccolo grande cambio di passo, di cui essere tutti orgogliosi.

Antonella Grim
Segretaria regionale Pd Fvg

lunedì 1 dicembre 2014

Incontro Santoro

Si avvisa la cittadinanza che l'incontro con l'assessore Santoro programmato per domani sera al Comune di Fontanafredda è stato rinviato a causa di problemi personali dell'assessore.
Il prima possibile provvederemo a comunicare la nuova data dell'incontro.

giovedì 16 ottobre 2014

Spese Militari

Lunedì 6 ottobre 2014 l'onorevole Giorgio Zanin, deputato del Partito Democratico, ha illustrato a Fontanafredda la mozione parlamentare  che impegna il Governo a ridurre le spese militari compreso l'acquisto degli aerei F35.
L'onorevole Zanin ha illustrato i capisaldi della legge 244 del dicembre 2012 ,governo Monti, con cui è stata demandata al Parlamento la facoltà di decidere i settori di intervento per l'ammodernamento del nostro sistema di difesa e la riduzioni delle spese militari.
La documentazione portata a conoscenza della cittadinanza consiste in una serie diapositive che illustrano i passaggi legislativi che hanno permesso al Parlamento di decidere la riduzione della spesa militare italiana di circa 2 miliardi di euro l'anno. 
Per chi volesse documentarsi sono disponibili in questo sito le diapositive presentate dall'onorevole Zanin.
 

sabato 6 settembre 2014

FECONDAZIONE ETEROLOGA

Comunicato stampa
FECONDAZIONE ETEROLOGA: GRIM (PD), ACCORDO TRA REGIONI E' RISULTATO DI CIVILTA' ED EQUITA' SOCIALE
"L'intesa raggiunta dalle Regioni sulla fecondazione eterologa è un importante risultato di civiltà ed equità sociale, che dobbiamo ai nostri cittadini". Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim commentando l'approvazione, ieri a Roma, di un documento unitario di proposta sul tema della fecondazione eterologa da parte della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.
Secondo Grim "non possono esserci cittadini di serie A e di serie B. Nell'attesa che il Parlamento legiferi in materia, questo accordo permetterà ai territori di dotarsi di regole e procedure chiare, che garantiscano a tutti i cittadini, anche in Friuli Venezia Giulia, gli stessi mezzi e trattamenti".
"Non si tratta - commenta Grim - di scelte etiche, ma di buon senso, di rispetto della legge e applicazione delle sentenze. La materia è estremamente delicata e complessa, e necessita ovviamente di una discussione ampia nelle aule parlamentari, ma - conclude - l'accordo di ieri è un'assunzione di responsabilità e un primo importante segnale sul tema da parte delle Amministrazioni regionali".


Ufficio stampa Pd Fvg

venerdì 18 luglio 2014

Comunicato stampa

PIANO SVILUPPO RURALE: GRIM, GRANDE ATTENZIONE A GIOVANI E AMBIENTE
 
Ammontano a 100 milioni le risorse per competitività e avvio di nuove imprese
 
“Sostegno al ricambio generazionale e alle nuove imprese e grande attenzione alla tutela e conservazione dell’ambiente e del sistema agricolo e rurale. In questo modo la giunta ha dimostrato di aver capito le enormi potenzialità del settore, sia per l’incremento dell’occupazione giovanile, sia per creare un volano per lo sviluppo del territorio”. Commenta così, la segretaria del Pd Fvg, Antonella Grim, il Piano di sviluppo rurale (Psr) licenziato dalla giunta regionale il 4 luglio e approvato oggi all’unanimità dal Cal.
Il Psr prevede uno stanziamento di spesa pubblica pari a quasi 300milioni di euro, un terzo dei quali a favore del potenziamento della competitività delle imprese esistenti e dell’avviamento di nuove attività da parte di giovani agricoltori.
Partendo dai dati molto poco lusinghieri dell’occupazione giovanile, Grim sottolinea che «solo il quattro per cento degli occupati del settore ha meno di 35 anni. Proprio da questo dato è partito il vicepresidente Bolzonello che ha scelto come fulcro della programmazione il ricambio generazionale. Ben 12 milioni saranno riservate alle azioni per le nuove imprese giovanili e tantissime sono le azioni a sostegno di attività di formazione e acquisizione di competenze».
Infatti, uno degli altri assi portanti del Psr sono le attività di formazione professionale, di acquisizione di competenze (tecniche, gestionali, ambientali) e i servizi di consulenza dove, commenta Grim «in un settore come questo è fondamentale la qualificazione degli operatori perché in questo le imprese rurali potranno essere competitive e in grado di fare scelte sostenibili».
Infine, come terzo filone fondamentale, Grim sottolinea l’importanza della promozione delle filiere alimentari attraverso i Pif (Progetti integrati di filiera).
«Le filiere finanziabili – fa sapere Grim – saranno in particolare quelle biologiche, quelle con un forte radicamento territoriale, indirizzate a prodotti di qualità (dop, igp, aqua, filiere collegate alla green economy, filiere finalizzate alla promozione dell’export, filiere corte)».

Ufficio stampa Pd Fvg

venerdì 4 luglio 2014

Invito Associazione Norberto Bobbio

Dove va Pordenone

Scarica

Seminario sul tema acqua


Feste Democratiche

Dove trovare le feste  Democratiche in FVG

Al via le 14 Feste democratiche dell’estate

calcetto-circoli“Abbinare confronto politico e divertimento, parlare di riforme e raccogliere le proposte dei cittadini, con un pizzico di leggerezza estiva: è questa la filosofia che accompagnerà anche quest’anno le Feste democratiche in programma per tutta l’estate in Friuli Venezia Giulia. Feste che si aprono con una novità molto divertente, debutto assoluto nelle nostre feste, e gradita soprattutto dai ragazzi: un tornero di calcetto tra i circoli del Pd, domani a Manzano”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim presentando le 14 Feste democratiche in programma in regione, in tutte e quattro le province, questa estate.
“Le feste sono una tradizione consolidata – commenta Grim – che intendiamo portare avanti e valorizzare al massimo, perché sono un prezioso momento di condivisione con le persone, fuori da contesti formali e istituzionali. Anche quest’anno, quindi, il Pd Fvg e i partiti provinciali organizzeranno appuntamenti in cui si coniugano momenti di confronto e discussione politica, in particolare sui temi di stretta attualità e interesse locale, regionale e nazionale, con momenti di musica, concerti, grandi tavolate e specialità grastronomiche, tombole, esibizioni di ballo e giochi per i più piccoli. Invitiamo le persone a venirci a trovare – aggiunge – perché saranno momenti utili a parlare del nostro futuro e divertirsi. Ovviamente, come sempre, in ogni località ci saranno numerosi ospiti, sia politici che tecnici, con i quali confrontarsi sui temi di attualità”.
Second Grim “quest’anno si parte da Manzano, che propone una novità divertente: il primo tornero di calcio a cinque dei circoli del Pd. Domani si affronteranno cinque squadre, dalle 11 alle 18. Inserire lo sport nelle feste – commenta la segretaria regionale – credo sia un’ottima occasione per rafforzare i legami tra i nostri iscritti, che possono passare anche attraverso momenti di divertimeto e condivisione. Il torneo voleva inserirsi nel clima-Mondiali di questi giorni: speriamo – ironizza Grim – di vedere più spettacolo sui nostri campi domenica”.
Questo il calendario delle Feste democratiche in programma in Fvg da oggi a settembre:
PROVINCIA DI UDINE
Campoformido: 6 aprile
Manzano: 21, 22, 23 giugno e 27, 28, 29 giugno
Campolongo: 27, 28, 29 giugno e 4, 5, 6 luglio
Tavagnacco: dal 18 al 27 luglio
Aquileia: 25, 26, 27 luglio e 1, 2, 3 agosto
Ruda: dal 1 all’11 agosto
Pradamano: dal 9 al 18 agosto
Udine: 26, 27, 28 settembre
PROVINCIA DI PORDENONE
Pordenone: 11, 12, 13, 14 settembre
PROVINCIA DI GORIZIA:
Selz: 10, 11, 12, 13 luglio e 18, 19, 20, 21 luglio
Staranzano: 24, 25, 26, 27 luglio e 31 luglio, 1, 2, 3, 4 agosto
Villesse: 18, 19, 20 luglio e 25, 26, 27 luglio
San Pier d’Isonzo: 4, 5, 6 luglio e 11, 12, 13 luglio
PROVINCIA DI TRIESTE:
Trieste/Opicina: 22, 23 e 24 agosto


Trieste, 28 giugno 2014
Comunicato stampa
Ufficio stampa Pd Fvg

Riferimento : http://pdfvg.it/al-via-le-14-festa-democratiche-dellestate/#more-5122

Indennità di carica amministratori comunali e devoluzione volontaria del corrispondente 10% al FONDO SOCIALE COMUNALE

Indennità di carica amministratori comunali e devoluzione volontaria del corrispondente 10% al FONDO SOCIALE COMUNALE
 

Scarica il documento qui

mercoledì 2 luglio 2014

SEMINARIO PARTITO DEMOCRATICO SULLA RISORSA "ACQUA"






4° Seminario estivo annuale Ecologisti Democratici del F.V.G.

“Acqua, un patrimonio comune da gestire e tutelare”

sabato 5 luglio, dalle 9.30
Palazzo Colossis - Sala della Comunità montana, Via Municipio Meduno (PN)
ore 9.30 Registrazione partecipanti
ore 9.45 Introduzione e saluti
ore 10.00 Aggiornamenti. Il punto sul DDL SUL CONSUMO DEL SUOLO. Intervento
dell'On. Massimo Fiorio, vicepresidente della Commissone Agricoltura della Camera dei
Deputati. Relatore del Disegno Di Legge “CONTENIMENTO DEL CONSUMO DEL
SUOLO E RIUSO DEL SUOLO EDIFICATO”.
ore 10.30 Tema 1. L'ACQUA, RISORSA DA GESTIRE
Tavola rotonda con Marco Iob, coordinatore Comitati per l'acqua pubblica e Mirio Bolzan,
presidente IRIS acqua Spa, su MODELLI E BUONE PRATICHE PER LA GESTIONE
DELL'ACQUA PUBBLICA
ore 11.30 Tema 2. LO STATO DI SALUTE DELLE ACQUE DEL F.V.G.
Dialogo con: Gloria Catto, consulente ambientale e Elisabetta Pizzul, docente
universitaria di Biomonitoraggio e Gestione delle acque dolci.
ore 12.15 Contributi con: Carlo Ferrato, imprenditore agricolo, IDROELETTRICO A
BASSO COSTO E BASSO IMPATTO
ore 12.30 Intervento finale di Sara Vito, Assessore regionale all'ambiente: VERSO IL
PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE
Ore 13.00 Pranzo in collaborazione con il Circolo PD di Meduno (quota fissa di
partecipazione 15 euro, per prenotazioni tel. Elio Baracetti 3493161385)
Ore 14.00 Laboratorio Ecodem, coordina Saul Ciriaco. Sintesi e proposte di lavoro.

martedì 17 giugno 2014

Discorso di insediamento del vicesindaco Adriana Del Tedesco

Pubblichiamo l'intervento del vicesindaco Adriana Del Tedesco durante l'insediamento del nuovo Consiglio Comunale di Fontanafredda il 12 giugno 2014.

Cari concittadine e cari concittadini,
oggi per noi tutti è un grande giorno.
Personalmente è anche una grande gioia, attesa, rincorsa e sperata che segue anni di faticoso impegno personale, del mio partito e della squadra tutta.
Ringrazio tutti coloro che ci hanno votato e che hanno dimostrato di porre fiducia in noi.
Tuttavia, noi ora siamo i rappresentanti di un’istituzione che deve amministrare e dobbiamo – ma anche vogliamo – conquistare la fiducia di coloro che non ci hanno votato.
Questo di assumere la totale rappresentanza è un dovere ma noi vogliamo trasformarlo in una sfida ed in un onore, l’onore di poter andare oltre il nostro risultato elettorale e lavorare con impegno per la cittadinanza tutta.
Non ci nascondiamo che molti sono i problemi da risolvere ma questa è una squadra forte, motivata che non temerà il carico di lavoro.
Metodo, merito, comportamenti ed innovazione saranno le nostre linee guida per cambiare e rendere più moderno il nostro comune. Questo senza perdere le nostre tradizioni, la nostra storia ed invece cercando di recuperare un po’ di quella semplice bellezza che da poveri avevamo a da ricchi stiamo perdendo.
Anche in occasione della formazione della nuova Giunta e nel raggruppamento dei referati, abbiamo cercato di portare qualche elemento di innovazione che forse merita qualche spiegazione.
Premesso che gli assessori previsti, nel caso del nostro comune, sono sei. Abbiamo tre donne e tre uomini, nel pieno rispetto della parità di genere a cui i principi contemporanei tendono. Abbiamo anche aggiunto tre consiglieri con delega per materie specifiche. Sindaco ed assessori percepiscono un’indennità mentre i consiglieri non hanno alcuna remunerazione legata a tale incarico.
In capo al Sindaco abbiamo posto, oltre alle tradizionali deleghe sulla Polizia Municipale, la cura dei Rapporti Istituzionali (non solo verso gli enti superiori ma un particolare riguardo verrà dato anche ai rapporti con i comuni limitrofi), una “Pianificazione Strategica ed Organizzazione” che ha il significato di poter collegare e monitorare periodicamente finalità ed obiettivi del nostro programma con le attività concrete poste in atto.
Abbiamo radunato in un unico comparto tutte le attività produttive, agricoltura compresa, ed il lavoro perché queste sono speculari e meritano maggiore attenzione anche in ambito comunale. Data tuttavia la pesantezza del carico su una sola persona, abbiamo pensato di far lavorare assieme un assessore con un consigliere con delega, conferendo a quest’ultimo alcune specifiche materie come il commercio, l’innovazione ed il lavoro.
Per i servizi ai cittadini erogati non direttamente dal Comune ma attraverso società partecipate (Rifiuti con Ambiente e Servizi, acqua e depurazione con Sistema Ambiente, trasporti con Atap) abbiamo ritenuto di volerle considerare insieme per non perdere di vista la forte necessità di continuo e stretto controllo della qualità dei servizi offerti e dei costi applicati. Le convenzioni con queste società partecipate saranno accuratamente vagliate e gli obiettivi saranno di fornire buoni servizi a costi più bassi. Anche i servizi sociali, essendo gestiti in forma aggregata da più comuni, nell’Ambito socio-sanitario, sono stati posti in capo con il medesimo criterio.
Infine, abbiamo voluto dare esplicita delega ad un altro consigliere per lo studio e la possibile applicazione dei finanziamenti europei ad alcune problematiche comunali o sovracomunali.
I lavori pubblici ed il patrimonio sono stati scissi in due persone, un assessore ed un consigliere con delega, per permettere un maggiore e puntuale controllo di tutte le opere pubbliche, appalti e necessità manutentive del nostro patrimonio. Su questo puntiamo molto anche per le competenze tecniche che ci sono al nostro interno.
Dulcis in fundo, la comunicazione non sarà più lasciata al caso o all’occasione celebrativa ma sarà costante ed in capo ad uno specifico assessore che la dovrà curare sia verso la coalizione, sia verso l’esterno, i cittadini. Con una rinnovata comunicazione e con le consulte di frazione, speriamo si possano improntare migliori relazioni anche con i cittadini e soprattutto cercare di spogliare dal “burocratese” decisioni e motivazioni, quindi parlare in modo chiaro su quello che si potrà fare e sugli eventuali limiti al nostro operato.
Come tutte le innovazioni, sicuramente sarà necessario apportare ancora degli assestamenti e forse ridefinire alcuni ambiti. Tuttavia, ci pare interessante, per ora iniziare con qualche cambiamento effettivo e soprattutto, con una migliore visione d’insieme. Gli assessori ed i consiglieri delegati non sono piccoli feudatari nel loro feudo ma persone che devono lavorare in squadra e per obiettivi comuni. Non dimentichiamo che la Giunta dovrà sempre prendere delle decisioni collegiali e che periodicamente questa dovrà relazionare al Consiglio sulla propria attività.
Anche sulle Commissioni consigliari vorremo poter incidere di più e meglio rispetto a quanto fatto in passato. Prossimamente saranno decise un certo numero di commissioni permanenti e temporanee che fungeranno da laboratorio su alcuni specifici argomenti e problemi. Un modo per coinvolgere tutti i consiglieri, specialmente quelli con meno esperienza, per poter dare loro un’occasione di maturazione ma anche a noi un’opportunità di raccogliere le loro idee ed i loro suggerimenti per migliorare la nostra capacità di amministrare bene.
Credo che non vi sia sfuggito che non esiste più la figura del Presidente del Consiglio Comunale, posizione che nella normativa regionale precedente era facoltativa per i comuni che, come il nostro, erano nella dimensione tra i 10.000 ed i 15.000 abitanti. Su questi l’attuale Giunta Regionale è intervenuta con nuova normativa del 2013 revocando la possibilità di esercitare tale opzione. Francamente, riteniamo che sia stata una decisione positiva per la marginalità della funzione e per limitare i tanti costi che già pesano sugli Enti Locali di piccola-media dimensione come il nostro.
Mi hanno insegnato che di deve concludere sempre nel segno della “speranza”: quella che i cittadini ci aiutino, ci segnalino, ci spronino anche ma che siano partecipi alla vita attiva di questo comune con gesti, atti, che vadano al di là del loro particolare individualismo.
Questa società ha un grande bisogno di superare la grande solitudine in cui siamo caduti. Siamo tutti pronti a vedere i diritti, spesso ad ignorare i doveri, tendiamo a rivendicare tutte le libertà possibili: ebbene, io penso che stiano tutte sulla medesima bilancia e che non si può caricare una parte più dell’altra se l’obiettivo è il raggiungimento dell’equilibrio.
Concludo qui augurandomi che oggi sia un buon giorno d’inizio, per tutti, consiglieri chiamati a ad amministrare o a condurre una legittima opposizione, per i cittadini tutti, a cui deve essere rivolto il nostro lavoro.
Grazie.

Adriana Del Tedesco

Discorso di insediamento Capogruppo PD Virginio Saccon

Vigonovo, giovedì 12 giugno 2014.

Pubblichiamo l'intervento del segretario di Circolo Virginio Saccon durante l'insediamento del nuovo Consiglio Comunale di Fontanafredda il 12 giugno 2014.
 Il consigliere Saccon si è espresso a nome del PD di cui è capogruppo in Consiglio Comunale

Discorso insediamento Consiglio Comunale di Fontanafredda
Virginio Saccon capogruppo Pd.

Buonasera; saluto, a nome del PD di Fontanafredda, i cittadini presenti, il Sindaco, i colleghi consiglieri, il signor segretario comunale, il personale del comune presente.
Un particolare ringraziamento ai nostri elettori per lo straordinario risultato ottenuto.
Un ringraziamento al mio partito per il ruolo di capogruppo che mi è stato affidato.
Come gruppo del PD, ci proponiamo di contribuire a portare all'interno dell'alleanza di maggioranza, un modo di amministrare innovativo, nel senso che deve essere all'altezza dei cambiamenti che ci sono stati a livello globale e conseguentemente a livello locale.
Non dovremo solo essere attenti ai cambiamenti, ma lavorare per anticiparli.
Se parliamo di crisi economica, non si può continuare a pensare e a comportarsi come se fosse ancora in atto, attendendo che tutto torni come prima.
Il cambiamento, disceso da essa, è ormai concluso ed irreversibile; semmai dovremo essere pronti a futuri scenari.
Molte imprese, attività economiche, persone, organizzazioni, hanno accettato passivamente, o con un atteggiamento attendista, la situazione di crisi; non hanno cercato una via d'uscita: questo atteggiamento è il più facile e naturale; il risultato è stato però la loro sconfitta.
Altri di loro, invece, hanno visto la crisi come un serbatoio di nuove opportunità e si sono comportati di conseguenza: sono riusciti a vincere, ce l'hanno fatta, e sono più forti di prima.
Noi abbiamo l'obiettivo di amministrare Fontanafredda seguendo questo secondo metodo di lavoro, o filosofia, per affrontare il futuro.
Siamo consapevoli che è la scelta più difficile: serve intelligenza, apertura mentale, studio, impegno, costanza, disciplina, volontà, soprattutto mentalità innovativa.
E' però, almeno per noi, l'unica strada percorribile per dare a Fontanafredda un futuro sereno e di crescita.
Questo tipo di lavoro non ci spaventa, anzi, è quello che sappiamo e che dobbiamo fare, altrimenti verremo meno alla nostra natura di partito riformista e progressista.
Per fare questo , avremo bisogno dell'aiuto di tutti i cittadini, anche di quelli che non ci hanno votato: lo cercheremo e valuteremo, nei limiti delle possibilità, tutti i contributi di idee e di proposte che riusciremo a raccogliere.
Fondamentali saranno sì le consulte di frazione, ma anche il radicamento sul territorio che abbiamo costruito come partito.
Saranno importanti, e sfrutteremo, in senso verticale i collegamenti diretti che abbiamo con la nostra regione e con i nostri Parlamentari della Repubblica.
In senso orizzontale, con lo scambio di esperienze con gli altri circoli territoriali del PD.
Comunque, anche se nuovi e per la prima volta in maggioranza, non difettiamo di esperienza amministrativa, costruita con una costante pratica di riunioni di circolo, preconsigli comunali, elaborazione di proposte: questo percorso è la nostra palestra.
A breve, provvederemo ad una ristrutturazione del circolo, cresciuto molto negli ultimi tempi; per rendere ancora più organizzato e puntuale il lavoro di collegamento con il territorio e con la nostra struttura superiore, anche per essere meglio di aiuto a noi amministratori.
Importante sarà la trasparenza degli atti, delle scelte, dei comportamenti.
Renderemo pubblica, per chi la vorrà consultare, la nostra situazione economica e patrimoniale ad inizio e fine mandato.
Intendiamo instaurare con le opposizioni un rapporto costruttivo e collaborativo, pur nel rispetto dei propri ruoli.
Almeno in riferimento alle scelte più importanti, che determineranno significative ripercussioni nel futuro di Fontanafredda.
Se opereremo così, le decisioni che prenderemo potranno comportare un risultato che sarà ad un livello più alto di quello prefissato in partenza.
Gli amministratori passano, le alleanze possono cambiare, ma le decisioni prese e le opere fatte, o bene o male,rimangono: saranno poi i cittadini che si ricorderanno nomi e cognomi di chi ha contribuito a farle, nel bene e nel male.
Vogliamo anche dare un caloroso saluto al personale tutto del Municipio, che con la sua capacità e competenza, magari in parte inespressa perché ne mancano condizioni, è anche il cuore e l'anima del Municipio.
Per concludere, permettetemi una divagazione; lunedì 26 maggio, quando eravamo ormai certi della nostra vittoria, ci siamo ritrovati come si fa in queste occasioni, per fare un po' di festa.
A noi tutti è stata rivolta una specie di critica, perché non avevamo un atteggiamento di euforica felicità: contenti sì, ma lasciatevi andare... dopo tanto tempo!
Ecco, per noi è stato invece un complimento, perché, magari inconsciamente, ci eravamo già calati, da subito, nell'importante ruolo che i cittadini ci hanno dato con il loro voto: è questo l'atteggiamento giusto per fare bene.
Grazie e buon lavoro a tutti.


Virginio Saccon
Capogruppo Pd in Consiglio Comunale

venerdì 13 giugno 2014

Raccolta alimentare

Colletta alimentare per il banco alimentare della Caritas  parrocchiale del comune di Fontanafredda.
Sabato 14 giugno è stata organizzata una raccolta straordinaria  per sostenere le borse spesa che vengono distribuite mensilmente sul nostro comune. Questa raccolta in specifico è organizzata dalle nostre volontarie che fanno tutti i mesi un super lavorone!
Basterebbero due ore a testa su turni per coprire tutta la giornata, fino alle 20, senza sovraccaricare nessuno ma dando il nostro apporto in maniera concreta e visibile a misura di cittadino.
Negli ultimi mesi purtroppo le famiglie a cui necessita questo importantissimo sostegno sono aumentate ancora, e quello che viene dato dal banco dalla comunità europea è sempre meno.
Chiediamo quindi di valutare e in caso di dare una vostra disponibilità per contribuire in modo concreto a questa importante iniziativa.
Grazie a tutti per tutto ciò che farete..anche eventuale propaganda.
a presto.
Per riferimento: Arianna Fabiani 3281277764

giovedì 12 giugno 2014

Primo consiglio comunale

Stasera 12 Giugno ore 19:00 presso la sala consiliare del comune si terrà il Primo consiglio comunale della nuova amministrazione.

Tutti i cittadini di Fontanafredda sono invitati a partecipare.

Nuovi assessori




Composizione consiglio comunale

Composizione consiglio comunale:

Idee in Comune: Vanni Zandonà, Stefano Galassi, Sonia Chiarotto

PD: Adriana Del Tedesco, Franco Anese, Attilio Bazzo, Virginio Saccon, Simone Toffoli, Giorgia Nadin, Ilenia Brisotto

Alleati per Fontanafredda: Loris Moro, Susanna Mazzon

La Societa civile: Monica Pelloia

Progetto è cambiamento: Marzia Giust

Forza Fontanafredda, NCD e Fratelli d'Italia: Michele Pegolo, Antonino Landa

Inoltre i candidati a sindaco eletti consiglieri:
Giulia Fiorillo, Luca Della Schiava, Carlo Bolzonello, Alessandro Feltrin.

Buon lavoro a tutti!

Risultati finali

Risultati Elettorali di Lista

Partito Democratico 1021 voti
Forza Fontanafredda, NCD e Fratelli d'Italia - 678 voti
La Società Civile - 539 voti
Movimento 5 Stelle - 538 voti
Fare Comune - 481 voti
Idee In Comune - 429 voti
Progetto è cambiamento - 343 voti
Alleati per Fontanafredda - 295 voti
Cambiare il sistema - 250 voti
Lega Nord - 250 voti
Punto a Capo - 204 voti
Lista Civica "impegno insieme" - 191 voti
Fontanafredda Insieme - 81 voti

giovedì 5 giugno 2014

Festeggiamenti


Cari democratici,
Chiediamo cortesemente a chi ha piacere di partecipare, di registrarsi utilizzando il modulo di seguito o inviando un sms al n°3293017841 indicando nome, cognome e numero di partecipanti.

Cordiali saluti
Segreteria PD di Pordenone

martedì 27 maggio 2014

Al lavoro in bicicletta


Fortezza FVG


Programma completo qui

Elezioni comunali 2014 - comune di Fontanafredda
 
Elettori n.10.382
Votanti n.  6.597   63,54%
 
Sindaco Claudio Peruch           voti  1.996      31,26%
candidato Feltrin                             "    1.760     27,56%
candidato Bolzonello                       "    1.438     22,52%
candidata Fiorillo                            "       617       9,56%          
candidato Della Schiava                  "       575       9,00%
 
Partito Democratico                     voti   1.021     19,26% - primo partito del comune
 
Grazie a chi ha creduto in noi. Ora al lavoro: c'è un comune da sistemare!

lunedì 26 maggio 2014

Comunicato + risultati ufficiosi


Comunicato stampa

ELEZIONI: PD; GRIM, RISULTATO STRAORDINARIO

"Quello che sta emergendo dalle urne è un risutalto straordinario: per il Partito democratico, ma soprattutto per l'Italia e per l'Europa. Ha vinto la nostra idea di Europa e il nostro nuovo modo di governare". Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim commentando i risultati, non ancora definitivi, del voto alle elezioni europee.

Secondo Grim "questo risultato è la prova che gli italiani credono in noi e nel progetto di Matteo Renzi per l'Italia e per l'Europa. E' un segnale chiaro e indiscutibile da parte dei cittadini: dobbiamo andare avanti senza se e senza ma, senza paura né tentennamenti".

"Abbiamo dimostrato, sia a livello nazionale che in Fvg, di saper passare dalle parole ai fatti - afferma Grim - e siamo stati premiati. Ringraziamo tutti gli italiani che ci hanno dato fiducia e ricambieremo continuando lungo la strada del cambiamento, con serietà e impegno. Il Pd esce rafforzato da questo voto e porterà questa forza in Europa, all'interno del Pse".

Ufficio stampa Pd Fvg

Risultati scrutinio europee Comune di Fontanafredda (dati ufficiosi raccolti dai rappresentanti di lista)
Elettori aventi diritto n. 10.382 Votanti n. 6.597 (63,54%)

Partito Democratico voti n. 2.207
Mov.5 Stelle 1.274
Forza Italia 953
Lega Nord 733
Fratelli d'Italia 595
Nuovo Centro Destra 138
TSIPRAS 101
Scelta europea 46
Verdi 46
Io Cambio 31
Italia dei Valori 27
SVP 13

sabato 24 maggio 2014

Lettera di Matteo Renzi agli elettori


Gentile amica, caro amico,
meno di sei mesi fa le primarie del Partito Democratico mi hanno consegnato il compito di guidare la nostra comunità. Da allora molta acqua è passata sotto i ponti, sia nella vita del PD che in quella del Governo.
Oggi l'Italia prova a ripartire concretamente con misure di sostegno al ceto medio come gli 80 euro mensili, con la diminuzione del 10% dell'Irap per le aziende, con un decreto occupazione che ha consentito di salvare migliaia di posti di lavoro a cominciare da Electrolux, con un investimento senza precedenti sulle scuole con circa diecimila cantieri che partiranno nella pausa estiva.
Dall'agricoltura al volontariato, dalla cultura alla pubblica amministrazione, dal fisco alla giustizia i progetti del Governo sono pronti, nel rispetto dei tempi previsti. E le riforme istituzionali e costituzionali stanno marciando: legge elettorale approvata alla Camera, testo base del Senato adottato in commissione, riforma delle province conclusa. Non è un caso che il prossimo 25 maggio non voteremo più per le province. Migliaia di politici in meno, grazie all'azione del PD.
L'elenco potrebbe continuare e spaziare dalla vendita delle auto blu fino alle grandi questioni internazionali, dalla nomina di Raffaele Cantone alla autorità contro la corruzione alla scelta di aprire gli archivi su alcune delle pagine più oscure della nostra storia, dall'Italicus a Piazza Bologna. Dal tetto alla retribuzione degli alti dirigenti di stato fino al recupero dell'evasione sono molti i risultati che in 80 giorni abbiamo iniziato a ottenere. E tutto ciò che vorrete condividere come idee suggerimenti o critiche è per me prezioso: matteo@governo.it
Ma vi scrivo perché il 25 maggio anche se non si vota per le provinciali, si vota per le europee. Anche per le comunali in alcuni casi. Per le Europee dovunque.
Il passaggio del 25 maggio è dunque fondamentale.
Noi non dobbiamo uscire dall'Euro, ma al contrario entrare in Europa. L'Italia può e deve contare in Europa e non andare lì a farsi prendere in giro. Essere la locomotiva, non lo zimbello. Le politiche di immigrazione, sul lavoro non solo giovanile, sulle infrastrutture e le nuove tecnologie si decidono anche e soprattutto a Bruxelles. Dobbiamo incidere nelle scelte e conta chi governa, non chi urla. Conta chi realizza, non chi protesta.
Ora siamo alla stretta decisiva. I dati delle ultime ore sono straordinariamente incoraggianti. I sondaggi sono ottimi, le piazze piene di speranza, il clima decisamente positivo. Abbiamo la possibilità di rappresentare la prima delegazione dentro il gruppo del centrosinistra europeo. E questo consentirebbe di dare autorevolezza all'Italia per cambiare verso anche alle politiche europee.
Abbiamo bisogno del tuo aiuto, però. Noi non siamo proprietà privata di una persona, come altri. Noi apparteniamo a chi ci vota. E con il tuo voto alle primarie mi hai dato e ci hai dato una responsabilità. Tocca a noi, a tutti noi. Non ci salva uno da solo. Ci salviamo tutti insieme.
Per questo motivo ti chiedo di andare a votare per il PD domenica prossima. Ma ti chiedo anche di fare un gesto politico, un atto civico: convinci anche un'altra persona. Uno di quelli che vorrebbe astenersi, uno di quelli che magari è deluso dalle promesse non mantenute di Beppe Grillo o impaurito dai toni di questi ultimi giorni, uno di quelli che in passato stava con Berlusconi e ora non ci crede più, uno di quelli che era deluso dalla sinistra e ha visto nelle misure del governo segni concreti di giustizia sociale che da tempo non si vedevano. Una sola persona. Ti chiedo il tuo voto. E chiedo di portare con te al seggio un amico, un collega di lavoro, un conoscente, un condomino, un vecchio avversario politico.
Se davvero credi che l'Europa debba cambiare e che possa farlo grazie all'Italia, dacci una mano.
Uno per uno riprendiamoci la bella politica, quella fatta con passione e onestà.
Uno per uno riprendiamoci la speranza, contro gli insulti di chi scommette per il fallimento dell'Italia.
Uno per uno riprendiamoci la fiducia.
In questi ultimi giorni sto firmando molti accordi per investimenti italiani e stranieri nel nostro Paese: sono posti di lavoro che stanno ripartendo. Non buttiamo via questa occasione. Uno per uno, sono sicuro ce la faremo.
Buon lavoro, grazie
Matteo Renzi





Andate a votare

ANDATE A VOTARE E VOTATE IL CAMBIAMENTO

Ricordiamo che:
Per le amministrative si possono dare fino a due preferenze con genere diverse
Per le Europee si possono dare fino a 3 preferenze con una differente come genere.

Votate votate votate e che il cambiamento sia con voi!

giovedì 22 maggio 2014

Avete deciso?

Direi che ormai siamo alle battute finali della campagna elettorale.
Abbiamo sentito tutto ed il contrario di tutto dai candidati sindaco avversari: chi è tuttora in maggioranza promette ancora quello che non ha fatto negli ultimi 10 anni, nuovi gruppi che promettono cose che non hanno mai affrontato prima della campagna elettorale. Noi dal canto nostro abbiamo i due esponenti di minoranza che hanno maggiormente contrastato l'amministrazione Baviera ed hanno proposto soluzioni che sono state sempre ignorate. Abbiamo candidati giovani e multiculturali: si va dagli studenti ai pensionati, dai neolaureati agli operai passando per imprenditori e impegati. Abbiamo un gruppo compatto e propositivo, sempre pronto a mettere idee, opinioni e soluzioni sul tavolo per migliorare le cose. Nessun interesse personale su poltrone o potere, ma tanta voglia di migliorare il comune per poter consegnare qualcosa di migliore ai nostri figli.

A voi la scelta: cambiare ora con coraggio
#votaclaudio


mercoledì 21 maggio 2014

Chiusura campagna elettorale 2014


Partito Democratico
Circolo territoriale di Fontanafredda.







ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL PARLAMENTO EUROPEO
ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNE DI FONTANAFREDDA

25 MAGGIO 2014






Candidato Sindaco CLAUDIO PERUCH

CHIUSURA CAMPAGNA ELETTORALE

la cittadinanza e’ invitata all’incontro


VENERDI' 23 MAGGIO ORE 20.30
FONTANAFREDDA PRESSO AZIENDA PERUCH



Circolo PD di Fontanafredda

Fontanafredda, 20 maggio 2014

S.i.p. via L.Sturzo, 1 - Pordenone

lunedì 19 maggio 2014

Incontro con Elisabetta Pian


Partito Democratico
Circolo territoriale di Fontanafredda.







ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL PARLAMENTO EUROPEO
ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNE DI FONTANAFREDDA

25 MAGGIO 2014






Candidato Sindaco CLAUDIO PERUCH

FINANZIARE LA PROGETTUALITA'
INSIEME CON L'EUROPA

Teoria e pratica dei finanziamenti europei


la cittadinanza e’ invitata all’incontro con

Elisabetta Pian
sindaco del comune di sagrado (GO)


MERCOLEDI' 21 MAGGIO ORE 20.30
Vigonono, piazza Brole



Circolo PD di Fontanafredda

Fontanafredda, 18 maggio 2014

S.i.p. via L.Sturzo, 1 - Pordenone

sabato 17 maggio 2014

Regolamento Regione


Aperitivo Europeo


#votaclaudio

Dove trovarci Domenica 18 Maggio 2014

Doce trovarici domani:

Piazza Julia a Vigonovo
Piazza St- Jean vicino alla chiesa Fontanafredda
Bar Mexico Casut
Piazza Ceolini

Vi aspettiamo!

Dove trovarci Sabato 17 Maggio 2014

Dove siamo oggi:

Supermercato Conad Vigonovo
Poenix a Talmasson
Supermercato Crai Fontanafredda
Bottino ortofrutta Fontanafredda

Venite a trovarci con tante domande!

Banchetti

IL PARTITO DEMOCRATICO DELLA PROVINCIA DI PORDENONE SI MOBILITA IL 17 E 18 MAGGIO

Incontri, banchetti e volantinaggi: 43 appuntamenti in ben 21 comuni nell’arco di 2 sole giornate.
In campo, oltre naturalmente ai candidati locali, la presidente del Fvg, Debora Serracchiani, il vice presidente, Sergio Bolzonello, e l’unica candidata friulana alle europee, Isabella De Monte.
Di certo non si può dire che il partito democratico della provincia di Pordenone non abbia risposto con decisione all’appello del suo segretario nazionale, nonché premier, Matteo Renzi che ha invitato i democratici a mobilitarsi nelle piazze, sabato 17 e domenica 18 maggio, per garantire una massiccia e convinta presenza sul territorio in vista delle elezioni europee e delle amministrative che, nel Pordenonese, coinvolgerà ben 23 comuni.
“Saremo presenti senza paura e timidezza – ha confermato il segretario provinciale del Pd, Giuliano Cescutti –, più convinti che mai per spiegare alla gente quanto sarà importante andare a votare Pd. Lo faremo raccontando quello che il Governo Renzi è riuscito a fare in soli due mesi: dal taglio delle tasse con gli 80 euro garantiti in busta paga all’avvio delle riforme istituzionali fino a quella del mercato del lavoro”.
“La credibilità di Renzi – aggiunge Cescutti – per noi pordenonesi è ancora  più evidente se pensiamo a come sta evolvendo positivamente, grazie soprattutto al ruolo giocato da questo governo, la vertenza su Electrolux”.
“Renzi non sta solo restituendo fiducia e speranza agli italiani – continua Cescutti - sta dimostrando di fare concretamente le cose che servono al Paese. Il suo sforzo merita di essere premiato e accompagnato dal voto convinto dei cittadini per il Pd, il partito di cui Matteo Renzi è leader”.
Infine Cescutti sottolinea al’importanza del voto per le europee: “Renzi sta cambiando verso all’Italia. Un Pd forte in Italia è il miglior modo per cambiare verso anche all’Europa. Purtroppo tanti ritengono che queste elezioni non siano importanti. Si ignora forse che il 55% della normativa italiana è di derivazione europea. Ma soprattutto non dimentichiamo che spesso le decisioni sul destino delle aziende di casa nostra sono prese fuori dai confini nazionali. Basti pensare ad Ideal Standard o a Domino. Se le sorti si decidono in Europa, in Europa ci dobbiamo essere e dobbiamo contare davvero”.
Si allega elenco dei comuni coinvolti nella mobilitazione, con l’indicazione del luogo e dell’orario delle presenze.

Banchetti

martedì 13 maggio 2014

Invito European Party

Cari Democratici,
per sabato 17 maggio, il Partito Democratico della provincia di Pordenone vi invita ad organizzare assieme lo European Party in vista delle elezioni europee del 25 maggio.
Il format dell'evento vorremmo però renderlo diverso, vorremmo come detto organizzarlo assieme a voi: l'idea parte dal principio di condivisione delle idee con chi ha avuto - oggi, oppure in passato - delle esperienze di lavoro, studio o semplicemente per divertimento in uno o più paesi membri dell'UE che lo hanno felicemente impressionato, e di condividerle con gli altri in modo che l'Europa dei Popoli sia un motivo di vanto, e non, come amaramente leggiamo quotidianamente, un motivo di sconforto verso la Comunità Europea.
Vi chiediamo, quindi, di partecipare in prima persona all'organizzazione dell'evento e di mettervi in contatto con quanti stiano vivendo delle esperienze all'estero e vogliono condividerle con tutti gli altri.
EUROPEAN PARTY PORDENONE.
Lo European Party avrà il suo momento importante nella Cena Europea, nella campagna social diffusa (#EuropeanPartyPn #EPPn14 #Europacambiaverso su Twitter, Facebook, Instagram), la musica dal vivo e alcuni brani della Costituzione Europea letti a giro da noi tutti.
Dalle 21 alle 23, durante le pause musicali, domande&risposte provenienti dalla pagina Facebook del Pd provinciale (European Party Q&A) alle eurocandidate nostre ospiti Isabella DE MONTE e Elly SCHLEIN.
Durante la serata, i presenti verranno invitati a raccontare le loro esperienze, con aneddoti di chi l’Europa l’ha vissuta per studio o per lavoro, aggiungendo nella lavagna europea il primo aggettivo o la frase che viene in mente ripensando alla propria esperienza.
Per la PROSSIMA GENERAZIONE la nostra speranza è di realizzare gli Stati Uniti d'Europa. Facciamolo assieme partendo da Pordenone!
Vi preghiamo di aderire entro le ore 13 di mercoledì 14 maggio rispondendo a questa email o scrivendo a pn@pdfvg.it
Restiamo in attesa di Vs.cortese e celere risposta.
Cordiali saluti 
Segreteria Partito Democratico
Unione Provinciale di Pordenone
=========================
Segreteria :
Nadia De Filippo
=========================
Via Don Luigi Sturzo 1 - 33170 Pordenone
 

lunedì 12 maggio 2014

Comunicato stampa


Partito Democratico

Circolo territoriale di Fontanafredda.



Fontanafredda, 09/05/2014
COMUNICATO STAMPA

Nei giorni appena trascorsi il Partito Democratico di Fontanafredda è stato oggetto di alcuni articoli di stampa locale, sia in riferimento alla campagna elettorale della coalizione di centro destra (che ha al suo interno Loris Saldan, ex sindaco, ex iscritto PD),sia in relazione al candidato sindaco Carlo Bolzonello (uscente dall’attuale giunta di centro destra) e all’ufficioso appoggio richiesto ad esponenti della giunta regionale, in primis al fratello Sergio.
Prima del deposito delle liste, il Partito Democratico ed il suo candidato sindaco Claudio Peruch, avevano cercato di allargare la coalizione tentando di superare personalismi e vecchie divisioni, ricevendone in cambio disinteresse o impraticabili controproposte dell’ultimo momento.

Pur comprendendo che qualsiasi lista civica sia libera di effettuare le scelte che più ritiene consone, un partito nazionale, qual’ è il Partito Democratico, deve attenersi ad una linea politica di coerenza e la sua riconoscibilità deve essere evidente anche all’esterno.

Per tale motivo, cinque anni fa, Loris Saldan ed altri iscritti PD, impegnati in una lista civica in contrapposizione con quella ufficiale del PD, furono espulsi dal partito.
Ora, questo gruppo approda al centro destra con una poco convincente motivazione di essersi “evoluta”, (forse in senso darwiniano e cioè per la propria sopravvivenza). Venire da sinistra e deliberatamente accodarsi ad una coalizione di centro destra senza una vera necessità,ha solo dimostrato l’esistenza di un forte dirigismo all’interno del suo gruppo. Prendiamo atto delle scelte e lasciamo il giudizio agli elettori.

Ora,con veloce trasformismo ed opportunismo, nell’area elettorale di centro sinistra cerca consensi anche Carlo Bolzonello che,ancora seduto in giunta e senza promessa di scontare quarantena per i cinque anni trascorsi con Baviera ed affini,cerca nelle figure istituzionali regionali un solido e trasversale appoggio alla sua campagna elettorale.

Noi abbiamo il dovere di inviare messaggi di chiarezza ai cittadini: a Fontanafredda
il Partito Democratico è solamente uno ed è quello che noi rappresentiamo, che si riconosce perché ha al suo attivo una seria, costante e propositiva opposizione svolta nei cinque anni precedenti, nel solo interesse dei cittadini. Noi rappresentiamo una collegialità di persone che si riconosce in determinati valori e comportamenti: altrettanta coerenza pretendiamo dagli altri, alleati o avversari; ergo, ognuno faccia il proprio gioco con le proprie carte, evitando di creare ulteriori elementi di confusione.


www.pdfontanafredda.blogspot.com                                                               Partito Democratico, Circolo di Fontanafredda

domenica 11 maggio 2014

Confronto su tema: rifiuti.


Martedi 13 Maggio ore 20:30 
presso centro Risorgiva

Gazebi informativi

Dove trovarci per avere informazioni o porre domande:

Domenica 11-maggio dalle 09,00 alle 12,00 area Bandiere vicino Cà Anselmi
Domenica 11-maggio dalle 09,00 alle 12,00 area parcheggio negozio  Nave
Giovedì 15-maggio dalle 08,00 alle 12,00 mercato
Domenica 18-maggio dalle 09,00 alle 12,00 area parco vicino chiesa Ceolini
Sabato 17 Maggio dalle 09,00 alle 12,00 area Bandiere vicino Cà Anselmi
Sabato 17 Maggio dalle 09,00 alle 12,00 area Brole Vigonovo
Domenica 18-maggio dalle 09,00 alle 12,00 area Cà Magnoler Vigonovo
Domenica 18-maggio dalle 09,00 alle 12,00 piazza Saint Jean Fontanafredda
Domenica 18-maggio dalle 09,00 alle 12,00 Parcheggio bar Casut
Giovedì 22-maggio dalle 08,00 alle 12,00 mercato

Vi aspettiamo numerosi anche solo per conoscere i candidati!

Norme propaganda

Di seguito il link per scaricare le norme sulla propaganda elettora per le prossime elezioni:

Norme_propaganda_elettorale

venerdì 9 maggio 2014

Articolo sul Gazzettino del 08 Maggio 2014

Bolzonello, il peso dei fratelli
Il Pd irritato: dal vicepresidente sostegno indiretto al fratello Carlo

Il Gazzettino Giovedì 8 Maggio 2014,
«Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?». Sergio Bolzonello, vicepresidente della Regione sostenuto dal Pd fino alla conquista della carica, è preda del dilemma di Nanni Moretti. Appena si muove lo impallinano, causa parentela. Il fratello Carlo infatti è in piena campagna elettorale con due liste civiche e  l’assessore regionale Paolo Panontin è già andato a dare una grossa mano parlando di falde e indennizzi ai residenti con le case allagate. Il Pd, che guida la Regione, zitto ma infastidito. Facebook ha rotto il silenzio, o meglio, ha trasformato il mugugno in aperta protesta: da giorni si contesta l’assenza di esponenti regionali di spicco a fianco del candidato sindaco Claudio Peruch, che corre con Idee in  Comune, Alleati e Pd. Poi l’affondo: «Che fine ha fatto Sergio Bolzonello? Perchè i nostri sono lasciati soli?». Per la verità il vicepresidente aveva cercato di defilarsi: «Sto fuori». Voleva dire niente campagna per il fratello, ma neppure per Peruch, con la giustificazione che tanto il candidato non era diretta espressione del Pd. E gli amici avevano convenuto: «Povero Sergio, se anche viene a bere un caffè dicono che fa propaganda al fratello, non può farsi vedere».
L’altra sera l’errore. Doveva essere presente ad una cena con imprenditori locali insieme al fratello Carlo, il Pd ha letto il gesto come campagna elettorale non ufficiale, ma di peso. E ha fermato Sergio con una telefonata, pare alla stessa presidente Serracchiani. Il risultato finale è una campagna elettorale tesa, il vertice del partito molto irritato, veti incrociati sulla presenza dei "regionali" anche in altri Comuni e militanti Pd di Fontanafredda che hanno concluso: «Se non vogliono venire non vengano, tanto la faccia ce la mettiano noi».

giovedì 8 maggio 2014

Incontro con Antonella Grim


Partito Democratico
Circolo territoriale di Fontanafredda.





ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL PARLAMENTO EUROPEO
ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNE DI FONTANAFREDDA

25 MAGGIO 2014






Candidato Sindaco CLAUDIO PERUCH

UNA REGIONE VICINA ALL'EUROPA

Specialità e riforme in corso in FVG


la cittadinanza e’ invitata all’incontro con

ANTONELLA GRIM
segretaria regionale Partito Democratico


LUNEDI’ 12 MAGGIO ORE 20.30
Ristorante “AL FARO”
Forcate di Fontanafredda, Via bellini 120



Circolo PD di Fontanafredda

Fontanafredda, 8 maggio 2014

S.i.p. via L.Sturzo, 1 - Pordenone